sabato 23 luglio 2016

I Tormentoni dell'estate 2016

Forse questo è il primo anno che non mi cimento in un disco/tormentone, ho già dato. È anche vero che, mai come quest’anno avrei avuto vita dura, sia con i miei connazionali italiani, che con gli stranieri. Sarà davvero dura decretare il vincitore del tormentone di quest’anno, ma ci sono buone possibilità che possa uscire dai nomi che vi sto per fare. Lontani i tempi di Alex Britti e la sua Solo Una Volta oppure la one shot di Valeria Rossi Tre parole, poi sparita dalle scene musicali. Chi l’ha presa parecchio larga è sicuramente Fabio Rovazzi che con Andiamo a comandare, per non rischiare di arrivare troppo lungo, ha pubblicato il video solo su YouTube a Febbraio e a giugno ha ottenuto il disco d’oro solo per le 20 milioni di views (ad oggi è a quasi 40 milioni). Della scuderia di Fedez-JAx, è sicuramente una delle rivelazioni di questa estate. E come non segnalare l’inedito duo (già insieme nella loro etichetta discografica Newtopia) Fedez e JAx che con Vorrei ma non posto stanno già spopolando da un paio di mesi. Andando sugli stranieri anche quest’anno i ritmi latino-americani spadroneggiano. Ha aperto le danze Enrique Iglesias con Duele El Corazon, si è riproposto Alvaro Soler con Sofia, forte anche del suo nuovo ruolo di giudice nella prossima edizione di X Factor. Abbiamo già parlato proprio qui su Leggo dello spagnolo Dasoul e della sua Ei no te Da. Poi bisogna fare alcune eccezioni, tipo LP, è italiana, ma non parla italiano, vive negli Usa e quest’estate le radio stanno trasmettendo a manetta Lost On You. Il vero erede di Michael Jackson, ovvero Justin Timberlake, sta facendo ballare tutti con Can’t Stop The Feeling. David Guetta, re incontrastato dei dancefloor, è reduce dal grandissimo successo degli Europei di calcio in Francia con il suo inno This One’s For You cantato da Zara Larsson. I Kungs con This Girls hanno vinto il Coca Cola Summer Festival.
 
E poi ci sono quelli pronti a uscire fuori all’ultimo, tipo Benji & Fede che con Eres Mia potrebbero definitivamente consacrarsi al grande pubblico, o il Collettivo Salentino che, dopo l’exploit dell’anno scorso nelle spiagge salentine con Chiappa Lu Zinzale, potrebbe ripetersi con Estate in Salento. Occhio anche alla coppia d’oro Marracash&- GuePequeno che con InstaLova potrebbe sorprenderci e sbaragliare la concorrenza. Solo con questi nomi viene fuori una super compilation. Eccola gratis qui per voi. Questa è la playlist selezionata per voi su YouTube con tutte le hit appena menzionate.


CLICCA QUI per leggere l'articolo su Leggo.it

mercoledì 13 luglio 2016

Dasoul

Oggi vi presento quello che potrebbe tranquillamente diventare uno dei fenomeni di questa estate 2016. Si chiama Dasoul arriva dalla Spagna più precisamente dalle Isole Canarie.
E’ un produttore, cantante, produttore e compositore, per capirci, i dischi se li fa da solo.
Inizialmente infatti si dedica solo alla carriera di produttore per altri artisti spagnoli, nel 2015 il boom con la hit “El No Te Da” scritta e prodotta dallo stesso Dasoul.
Una bomba, ha tutte le potenzialità per candidarsi a tormentone di quest’estate.

Il brano ha raggiunto in pochissimo tempo la Top 5 della classifica spagnola, rimanendo nella Top 10 per oltre 2 mesi. Il video ufficiale ha già totalizzato oltre 43milioni di visualizzazioni su YouTube, oltre 31milioni di streaming su Spotify.
Doppio disco di platino in Spagna.
Adesso arriva in Italia, noi lo abbiamo incontrato per primi e vi regaliamo questo saluto esclusivo. In attesa di vederlo dal vivo sui palcoscenici italiani.

Siamo curiosi di vedere cosa potrà succedere visto l’alto potenziale di tutto l’album dal titolo “Si Me Porto Mal” (Do It Yourself/Sony Music Italy) che è una raccolta di tutti i singoli pubblicati in questi anni da Dasoul, una sorta di best of. 
Ho scherzato con lui sul fatto che in italiano il suo nome potrebbe tranquillamente essere la traduzione letterale di DA SOLO,  senza sapere che effettivamente lui fa tutto totalmente da solo.
Vediamo cosa ci regalerà l’estate 2016, intanto noi su Dasoul ci facciamo affidamento.

CLICCA QUI per leggere e vedere il saluto di Dasoul su Leggo.it

sabato 25 giugno 2016

Walter Fontana LOST


Vi ricordate i Lost? La teen band che grazie a MTV ha sbancato le classifiche di vendite negli anni 2008, 2009 e 2010? Proprio nel 2009 vinsero in premio come “Best Italian Act” agli MTV europe Music Awards. Si sono sciolti, ma questo lo sapevamo, la sorpresa è che Walter Fontana il frontman della band ha pubblicato il 13 maggio il suo primo album solista “Sono Qui” (Universal Music Italia).

L’ho incontrato qualche giorno fa negli uffici della sua attuale casa discografica.
Mi ha racconto delle aspettative che ha per questo disco, la cura maniacale e il tempo dedicato alla produzione.

Giusto per capirci, nell’album i testi sono tutti suoi con partecipazioni di Giovanni Caccamo (vincitore dell’edizione dell’anno scorso del Festival Di Sanremo)e Niccolò Agliardi.
La produzione artistica è stata affidata a Placido Salamone e le grafiche sono state fatte da un guru nel suo settore, ovvero Sergio Pappalettera (Studio Prodesign).

““Ciò che più ha influenzato la realizzazione di questo mio nuovo album è stata la consapevolezza di quello che sono oggi. In questi anni di assenza dal panorama musicale, mi sono messo a nudo per poter crescere come artista e come persona. Ho riversato nelle mie canzoni tutte le esperienze fatte cercando di non mettere alcun limite alla creatività, lavorando con grande trasparenza. E’ stata un’evoluzione naturale, intensa e piena di sorprese. Dal punto di vista del sound non so come definire questo mio nuovo album, forse pop ma all’interno c’è tutto quello che amo e che mi ha influenzato fino a qui: , rock, acustica, elettronica, R’n’B. Il tutto è impreziosito dalle collaborazioni con Giovanni Caccamo, Jethro Sheeran e soprattutto Placido Salamone, il produttore che mi ha seguito e guidato nella fase di creazione delle canzoni, e che è riuscito a far emergere le mie qualità per intrappolarle all’interno del disco. E’ bello essere tornati e poter dire: “ sono qui”.
In bocca a Walter. Il disco è bello, ben prodotto, ci piace.
 
Blog: carlettoweb.com 
Twitter: @carlettoweb
Instagram: @carlettoweb
Facebook: Carletto
YouTube: NoLogicTv

venerdì 24 giugno 2016

I Numeri della discografia in Italia 11 Giugno 2016

Tante novità in top ten questa settimana della classifica degli album.

ALBUM

Conquista la vetta della classifica alla seconda settimana settimana di presenza il vincitore dell'edizione 2016 di "Amici" Sergio Sylvestre che con il suo primo album "Big Boy" vende 12mila copie in una settimana che, aggiunte alle 5mila della scorsa, portano il totale a oltre 17mila copie.
Terza posizione per un altro reduce di "Amici" Lele che con "Costruire" vende poco più di 4mila copie.
Al quarto posto Nitro con "Suicidol Post Mortem" interrompe il dominio di "Amici". Per lui in totale, essendo questa una ristampa, quasi 20mila copie totali.
Altra nuova entrata in quinta posizione, è tornato Marco Carta, fresco reduce dall'isola dei Famosi. Per lui poco più di 3mila copie vendute per "Come il Mondo"
Scende di ben sei posizioni Ariana Grande, la scorsa settimana infatti era in prima posizione, questa settimana la troviamo in sesta, per lei poco più di 9mila copie totali.
Perde due posizioni Zucchero con "Black Cat" lo troviamo in settima, per lui un totale di oltre 38mila copie vendute.
Ennesima nuova entrata di questa settimana, in ottava posizione troviamo i Pooh con "The Collection 5.0", per loro quasi 3mila copie vendute.
Perde quattro posizioni e si ferma in nona, Annalisa con "Se avessi un cuore" (quasi 6mila copie).
Decima posizione, in discesa di due per J Ax con "J AX & FRIENDS" (meno di 4mila copie per lui) album uscito in varie edizioni, ma nessuna di queste contente il duetto con Fedez "Vorrei ma non posto". Il motivo è semplice, l'album è pubblicato dalla Best Sound, la prima storica e precedente etichetta di J Ax, prima che, con Fedez, fondasse la Newtopia.

SINGOLI Alcune novità questa settimana anche nella classifica dei singoli più venduti in Italia.
1) Sofia - Alvaro Soler  IN SALITA (Seconda posizione la scorsa settimana)
2) Vorrei Ma Non Posto - J Ax & Fedez  IN DISCESA (Prima posizione la scorsa settimana)
3) Cheap Thrills - Sia Feat. Sean Paul STABILE (Terza posizione la scorsa settimana)
4) Duele El Corazon - Enrique Iglesias STABILE (Quarta posizione la scorsa settimana)
5) Faded - Alan Walker STABILE (Quinta posizione la scorsa settimana)
6) One Dance - Drake STABILE (Sesta posizione la scorsa settimana)
7) Io vivrò (senza te) - Valerio Scanu NUOVA ENTRATA
8) Hymn For The Weekend - Coldplay Feat. Beyoncè IN DISCESA (Settima posizione la scorsa settimana)
9) I Took A Pill In Ibiza (Seeb remix) - Mike Posner IN DISCESA (Ottava posizione la scorsa settimana)
10) Can't stop The Feeling - Justin Timberlake NUOVA ENTRATA 

Vi ricordo sempre che i dati dei singoli comprendono le venite sui vari digital stores (ormai non vengono quasi più stampati cd per i singoli, forse qualche vinile, ma sono casi sporadici) e gli streaming dei vari servizi in abbonamento o gratuiti come Spotify, Deezer, Apple Music ecc)
Appuntamento alla prossima settimana con le nuove classifiche.

LA MIA PLAYLIST
Queste sono le 5 canzoni della settimana da avere, secondo me, assolutamente nella propria playlist musicale.
1) Biagio Antonacci & Pino Daniele - One Day (Tutto prende un senso) (Sony Music)
2) Dua Lipa - Hotter Than Hell (Warner Music)
3) Kungs - This girls (Universal Music)
4) One Republic - Wherever I Go (Universal Music)
5) Fabri Fibra Feat. Gemitaiz - La Pula Bussò 2016 (Universal Music)


Blog: carlettoweb.com 
Twitter: @carlettoweb
Instagram: @carlettoweb
Facebook: Carletto
YouTube: NoLogicTv

mercoledì 22 giugno 2016

I Talent fanno ancora vendere i dischi? Amici Vs. X Factor

La domanda, al termine di una nuova lunga stagione di tv e musica, resiste guardando le classifiche di vendita come facciamo ogni settimana: ma i talent fanno ancora vendere i dischi. Ecco un confronto tra i due talent principali: Amici vs. XFactor.
Se uno guarda la classifica dei dischi di questa settimana verrebbe da dire sicuramente di si, ma bisogna fare un disamina molto attenta, prima di poter rispondere a questa domanda.
Senza ombra di dubbio sia Amici che X Factor sono gli unici talent che fino ad oggi hanno contribuito a fornire nuovi talenti all'industria discografica italiana. Per quanto riguarda X Factor basta citare in ordine cronologico, Giusy Ferreri, Noemi, Marco Mengoni, Francesca Michielin, Chiara e Lorenzo Fragola, per quanto riguarda Amici si parte con Marco Carta passando per Alessandra Amoroso, Valerio Scanu, Emma, Annalisa, Dear Jack e The Kolors. 
Ma andiamo a vedere i dati oggettivi di vendita.

Per quanto riguarda Amici grande successo hanno ricevuto nei primi anni di vita dello show, quando ancora si chiamava "Saranno Famosi”(2001), le compilation sempre ai vertici delle classifiche e sempre ampiamente sopra le 100mila copie vendute. Col tempo queste hanno lasciato spazio alle produzioni dei singoli artisti in gara. A parte Dennis Fantina, vincitore della prima edizione nel 2002 e il cui album "Dennis" (Sugar Music) vendette diverse migliaia di copie, è stato con Marco Carta nel 2008 che i cantanti hanno avuto grande successo in classifica. Nell'estate 2008 infatti Marco Carta esplose con numeri incredibili ad Amici - oltre 70mila copie vendute di "Ti rincontrerò" (Warner Music) - mentre nello stesso anno Giusy Ferreri, seconda alla prima edizione di X Factor vinta dagli Aram Quartet, vende oltre 300mila copie dell'ep contenente "Non Ti Scordar Di me" (Sony Music) ad oggi ancora la sua hit più importante.
Si potrebbe notare che mentre l'album di Carta fu venduto a prezzo intero (circa 18 euro), la Ferreri fu lanciata sul mercato discografico con un EP di sole 6 canzoni, di cui 5 cover, ad un prezzo di 7 euro. Ma è indubbio che la vera vincitrice dell'estate 2008, la prima con il confronto Amici vs X Factor, fu la Ferreri. Il buon Carta si rifece abbondantemente nel febbraio 2009 quando vinse Sanremo e con l'album "La Forza Mia" (Warner Music) prodotto da Paolo Carta (Pausini ndr) vendette più di 100mila copie.

Tornando al confronto Amici Vs X Factor (volutamente fuori da questo confronto The Voice, inutile sotto tutti i punti di vista a parte l’exploit, rimasto isolato, su YouTube di Suor Cristina e le cui vendite del disco non hanno superato le 5mila copie, stesso discorso per  Italian’s Got Talent) dal 2009 in poi Amici ha messo il turbo e ha inanellato un successo dietro l'altro.
Nel 2009 vince Alessandra Amoroso campione di vendite, (ad oggi il disco più venduto in questi primi 6 mesi del 2016 in Italia è il suo  uscito a gennaio dal titolo "Vivere a Colori" con oltre 77mila copie), secondo classificato Valerio Scanu, anche per lui grande successo del disco (Emi Music) coronato anche nel suo caso, come Marco Carta, con la vittoria al Festival di Sanremo nel 2010 con una canzone scritta da un concorrente di Amici di quell'anno Pierdavide Carone (per lui grandissimo successo con il suo primo Ep "Una Canzone Pop" (Sony Music) oltre 100mila copie vendute, poi, a parte un bel duetto con Lucio Dalla, si sono un pò perse le tracce).
Nel 2010 vince Emma (numerosi dischi di platino e d'oro per lei), nel 2011 Virginio (in verità, secondo me, ha avuto meno successo di quello che effettivamente avrebbe meritato, autore fortissimo, è sua Limpido che Laura Pausini ha usato come singolo apripista, in duetto con Kylie Minogue, per il lancio mondiale del suo greatest hits due anni fa).
Pochi ricordi dell'edizione 2012 con la vittoria di Gerardo Pulli.

Nel 2013 la prima svolta di genere: vince Moreno Donadoni, un rapper. 
Inizialmente Universal Music, la casa discografica che lo aveva messo sotto contratto, aveva previsto per lui una tiratura iniziale di poche decine di miglia di copie, salvo poi dover correre ai ripari e stampare centinaia di migliaia di copie. Arriverà a vendere quasi 150mila copie.
Nel 2014 vince Deborah Iurato il cui disco (Sony Music) riesce a vendere oltre 50.000, ma il vero botto lo fanno i Dear Jack, prima band a partecipare al talent della De Filippi. Il loro album d'esordio (Baraonda Ed. Musicali) totalizzerà oltre 110mila copie.
Nel 2015 vincono i The Kolors. E' loro il botto più forte in termini di vendite, ad oggi il loro album "Out" (Baraonda ed. Musicali) uscito un anno fa, proprio in concomitanza con la vittoria del programma, ha superato le 200mila copie vendute. Grande successo ottenuto l'anno scorso anche da Briga che con "Never Again" ha raggiunto le 80mila copie.
Quest’anno il vincitore Sergio Sylvestre ha vinto e, appena pubblicato il disco (Sony Music), in un settimana ha superato di poco le 5mila copie vendute.
Elodie, seconda classificata anche lei con il disco (Universal Music) ha venduto poco più di 5mila copie.
Diverso il discorso per X Factor. Qui abbiamo un dominatore assoluto delle classifiche in questi anni: Marco Mengoni. Ottima l’idea di dividere il suo ultimo album in due parti (prendendo spunto da quello che Biagio Antonacci fece nel 2004 con Convivendo parte 1 e 2), la prima parte più di un anno fa e la seconda poco prima di Natale. In totale i suoi ultimi due dischi hanno venduto oltre 350mila copie, numeri incredibili, ma complimenti anche a chi in Sony Music ha saputo cucirgli e trovargli le canzoni giuste e il giusto produttore (Michele Canova),  non dimenticandoci del festival di Sanremo vinto con la bellissima “L’Essenziale”.

Di Giusy Ferreri abbiamo già detto, rinata l’estate scorsa, dopo un periodo non certo esaltante, con il duetto con Baby K in “Roma-Bangkok”. Un buon lavoro è stato fatto anche con Francesca Michielin che , nonostante alti e bassi, si sta confermando come una bella certezza nel panorama musicale italiano. Manca qualche nome all’appello, aspettiamo Chiara, buone vendite e belle produzioni anche per Lorenzo Fragola, che si è ben distinto negli ultimi due Festival di Sanremo, il primo anno con la supervisione di Fedez. 
Si sono purtroppo perse le tracce di Michele Bravi del quale, secondo me, si è sottovalutato il suo album dopo la vittoria di X Factor nel 2013, prodotto da Michele Canova sotto la supervisione di Tiziano Ferro e Fabrizio Giannini.
Non ha convinto del tutto Giosada il vincitore dell'ultima edizione, un pochino meglio gli Urban Strangers (quasi 35mila copie per loro).

La risposta, quindi, è Si’ i talent fanno vendere (ho scoperto l’acqua calda), però guardando le ultime edizioni, sembra che la cosa stia un po' stancando, non a caso anche i vincitori delle ultimi edizioni di Amici (Sergio ed Elodie) e Giosada per X Factor non hanno, al momento realizzato vendite straordinarie. Si potrebbe sempre dire che è il mercato che è crollato, che adesso si usufruisce della musica in modo differente (spotify, apple music, deezer ecc). che si può ascoltare gratis su youtube, che il pubblico dei talent è giovane (decisamente più adulto quello che segue X Factor, più adolescenziale quello di Amici) e non compra più i dischi ecc, ma solo un anno fa The Kolors e Briga vendevano quasi 300mila copie in due, e Marco Mengoni in un anno, come scritto sopra, ha piazzato oltre 350mila copie dei suoi ultimi due album. 
A voi le conclusioni, le mie sono che quando i vari talent propongono roba nuova e di qualità il pubblica premia con vendite pazzesche, sono rari i casi in cui davanti a progetti qualitativamente alti si è assistito a buche clamorose, altresì quando vengono proposti cloni di cose già viste... Ci siamo capiti. Giusto per non essere fraintesi, nessun riferimento a Sergio ed Elodie, che, tra l'altro, mi piacciono moltissimo e penso che avranno dalla loro tutto il tempo necessario per aumentare il bottino di dischi venduti, anzi glielo auguro!
 
Blog: carlettoweb.com 
Twitter: @carlettoweb
Instagram: @carlettoweb
Facebook: Carletto
YouTube: NoLogicTv

lunedì 20 giugno 2016

Classifiche del 12 Maggio 2016

ALBUM 

Nessuna sopresa nel vedere Zucchero com new entry direttamente al primo posto con BLACK CAT e ben 20mila copie vendute in una settimana (cifre ottime considerando il mercato attuale, ma niente se cosiderate i milioni di copie che poteva vendere fino a 10 anni fa).
Sale di una posizione Renato Zero che con ALT (oltre 33mila) si riporta al secondo posto.
Scende Niccolò Fabi che, con il suo nuovo album UNA SOMMA DI PICCOLE COSE (oltre 8mila copie), dalla prima posizione della scorsa settimana, si ritrova in terza.
Quarto posto anche questa settimana per Francesco Renga con SCRIVERO' IL TUO NOME (oltre 13mila copie vendute).
Nuovamente in salita i Capitani Coraggiosi Claudio Baglioni e Gianni Morandi che passano dalla settima alla quinta posizione e con oltre 62mila copie vendute sono al momento il secondo disco più venduto del 2016 dietro Alessandra Amoroso.
Al sesto posto la secondo nuova entrata: si tratta di Tini personaggio legato al mondo Disney che sfrutta la scia di Violetta.
Sale di una posizione Elisa che con ON torna al settimo posto (oltre 33mila copie)
Sale ancora sorprendentemente Alessandra Amoroso che con VIVERE A COLORI arriva in ottava posizione (come ho scritto prima il suo album è, attualmente, il più venduto del 2016 con ben oltre 74mila copie venduto fino ad oggi).
Rientra in top ten Marco Mengoni che con LE COSE CHE NON HO raggiunge la nona posizione (l'album è arrivato a olte 177mila copie vendute, numeri incredibili).
Chiude in decima posizione un'altra nuova entrata, Drake con VIEWS che quest'inverno ha imperversato con Hotline Bling. 

SINGOLI

Anche questa settimana nella classifica dei singoli più venduti in Italia, non ci sono grandi novità.
La più rilevante riguarda la prima posizione, infatti dopo 15 settimane Alan Walker con "Faded" viene spodestata sia da "Sofia" di Alvaro Soler, nuova nuova uno, che da Sia con "Cheap Thrills" che sale in seconda posizione.
Sempre al quarto posto i Coldplay con la canzone cantata con Beyoncè "Hymn For The Weekend".
Sale fino alla quinta posizione Enrique Iglesias che con "Duele El Corazon" potrebbe contendere il titolo di tormentone dell'estate 2016 ad Alvaro Soler.
Mentre scende di una posizione anche Lukas Graham con "7 years" alla sei.
Scendono di una anche i Jonas Blue in settima posizione con la loro versione del grande successo di Tracy Chapman "Fast Car".
Scendono invece in ottava  i Twenty One Pilots con "Stressed Out".
Sale anche questa settimana Mike Posner con "I Took A Pill In Ibiza (Seeb remix)" che arriva in ottava posizione.
Entra anche nella top ten dei singoli, dopo quella degli album, Drake con "One Dance" in nona posizione.
Chiude la classifica Major Lazer con "Light It Up" in discesa di tre posizioni.
Vi ricordo sempre che i dati dei singoli comprendono le venite sui vari digital stores (ormai non vengono quasi più stampati cd per i singoli, forse qualche vinile, ma sono casi sporadici) e gli streaming dei vari servizi in abbonamento o gratuiti come Spotify, Deezer, Apple Music ecc)
Appuntamento alla prossima settimana con le nuove classifiche. LA MIA PLAYLIST
Queste sono le 5 canzoni della settimana da avere, secondo me, assolutamente nella propria playlist musicale.
1) Drake - One Dance (Universal Music)
2) Joan Thiele - Taxi Driver (Universal Music)
3) Alicia Keys - In Common (Sony Music)
4) Maitre Gims - Hasta Luego (Sony Music)
5) Negramaro - Tutto Qui Accade (Sugar Music)

CLICCA QUI per leggere l'articolo su Leggo.it

Twitter: @carlettoweb
Instagram: @carlettoweb
Facebook: Carletto
YouTube: NoLogicTv
 

giovedì 5 maggio 2016

Jerry Calà

Un pomeriggio il direttore della radio per la quale lavoro mi chiama e mi dice:"Oggi in radio viene Jerry Calà in onda con te!"
Premessa: sono un fan da sempre di Jerry Calà, dei suoi tormentoni, dei suoi film, immancabile è l'invio dei vari whatsappini tra i miei amici appena scopriamo che su qualche canale stanno trasmettendo i suoi film.

Fatta questa premessa, ne devo fare obbligatoriamente un'altra: di solito quando si ha a che fare con un personaggio che "pubblicamente" ti piace molto, è molto probabile che poi, conoscendolo di persona, possa deluderti.

Ho tirato un sospiro di sollievo quando ho scoperto un Jerry Calà incredibilmente simpatico, ma sopratutto disponibile e paziente nei miei confronti. Si perchè dovete sapere che sono curiosissimo e, quindi, appena vedo che ho campo libero con il mio interlocutore di turno, comincio con una serie interminabile di domande. "Jerry ma perchè hai fatto...?", "Jerry ma perchè hai detto...?" "Jerry ma quella volta che invece...?" Due ore di programma a inondarlo nel vero senso della parola, di domande, sia in onda che fuorionda, ma la cosa stupefacente è che la stessa disponibilità che aveva nei miei confronti, ce l'aveva anche con i suoi migliaia di fan. Eh si perchè Jerry twitta, instagramma e fa le dirette su facebook (vi farei vedere quanta gente si collega durante le sue dirette, mai vista una roba del genere, pazzesco!). L'affetto e il grandissimo rispetto che ha per i suoi fan (da non dare sempre per scontato con artisti del suo calibro) è ampiamente ricambiato dai fan stessi che lo adorano in modo viscerale.

Tornando a noi, ad un certo punto gli dico: "Certo però sarebbe ganzo se scrivessi un libro!", nemmeno il tempo di terminare la domanda che mi dice:"Già scritto, anzi dovrebbe uscire a breve, il problema è che ogni giorno mi viene in mente qualcosa e aggiungo, aggiungo, aggiungo, e non posso fare un'enciclopedia, al massimo farò il secondo volume...". Detto fatto, la settimana scorsa esce il libro, me lo scarico immediatamente e me lo "divoro" nel tragitto Milano/Firenze, Firenze/Milano. Mi sono "saziato" (in caso leggerei anche il prossimo secondo volume...), leggere i racconti di quando formò "I Gatti" con Smaila, Oppini e Salerno (periodo per me quasi sconosciuto), di quando decise di intraprendere la carriera di attore e lasciare il suo gruppo, pensare a cosa facessi io in quegli anni, m'è garbato parecchio, come si dice dalle mie parti. 

Mi piacerebbe "spoilerarvi" qualche passaggio, ma non sarebbe giusto, vi toglierei il gusto di leggerlo. 
Per gli amanti del genere, per gli amanti dei film degli anni '80 e anche di quelli dei '90, per quelli che ogni tanto "...E' tanto che aspettavo un'occasione così", per quelli che "Capiiitttoooooo", per quelli che credono che "Maracaibo" sia sua, per quelli che credono che Jerry sia il suo vero nome... S'intitola "Una Vita Da Libidine" (Ed. Sperling & Kupfer) E' un onore poter scrivere che il libro del "mio amico" Jerry Calà è proprio ganzo, anzi è una libidine, no no è una doppia libidine, ma che dico... LIBIDINE COI FIOCCHI!!!

Twitter: @carlettoweb
Instagram: @carlettoweb
Facebook: Carletto
YouTube: NoLogicTv