venerdì 28 ottobre 2011

The Official London's Diary (Part 2)

Ed ecco la seconda parte delle foto londinesi...
L'accoglienza di due strani e loschi individui, molto rispettabili professionalmente! Se rivelassi la vera identità potrei decisamente compromettere le loro rispettive carriere...


Chi si nasconde dietro il gorilla che Luca guarda terrorizzato?


Adoro il logo dell'underground londinese. Adoro l'ordine e la pulizia dell'underground londinese. Adoro l'efficienza dell'underground londinese. Si è capito che mi piace la metropolitana di Londra? E si capisce che sono polemico nei riguardi della metropolitana milanese e romana?


In un bar di Camden... da sx: l'Angela, Paolo, la Manu e la Marie Cècile.


Camden Town a Londra.


Qui sembra di essere ad Amsterdam, invece sempre Londra.


Un incidente visto dal taxi (anzi dal CAB) mentre stavamo andando allo stadio a vedere il Tottenham


Ultimo giorno a Londra, foto di gruppo prima della partita conclusiva: In alto da sx l'Angela (Splendida padrona di casa), Costa (Fratello), Luca (Mister), accosciati Gianluca (Il Conte) e Paolo (Bomber).


Fine partita, stravolti. La mia squadra ha vinto 4 a 2 con 4 goal del sottoscritto... SONO TROPPO FORTE!


Cinque fantastici giorni resi unici anche grazie alla splendida accoglienza di Gianluca e dell'Angela oltre alla simpatica e molto gradita compagnia di Luca e Paolo.

CLICCA QUI per leggere l'articolo che ho scritto sulle differenze del calcio inglese con quello italiano sul sito firenzeviola.it

CLICCA QUI per scoprire la canzone che ho scelto questa settimana per la vittoria della Fiorentina sul Genoa su fiorentina.it

sabato 22 ottobre 2011

The Official London's Diary (Part 1)

Appena rientrato dall'Inghilterra ecco per voi le foto del mio soggiorno londinese!
Questa prima parte è dedicata totalmente al calcio.
Ho infatti accompagnato mio fratello che doveva andarci per lavoro.
Io ne ho approfittato e mi sono goduto 5 giorni in assoluto relax e soprattutto in ottima compagnia (compagnia di cui vedrete le foto nella "Part 2")
Prima tappa Southampton.


Cittadina al sud di Londra affacciata sullo stretto della Manica.
Giocava contro il West Ham. Ecco il pullman della squadra londinese.


L'ingresso interno dello stadio.


Le indicazioni per andare negli spogliatoi dei giocatori.


Stadio davvero bello, serie B in inglese per essere precisi, prima (Southampton) contro seconda (West Ham), 32000 paganti.


Stadio comodissimo e visuale ottima da ogni posto.


Il biglietto abbinato al...


Pass! Si perchè in Inghilterra la partita si vive prima e dopo. Prima e dopo ci sono vari buffet per ogni tipo di ospite: dagli sponsor, ai vincitori di premi, dagli abbonati, ai soci...


Noi eravamo ospiti di Do Prado, ex giocatore della Fiorentina, adesso stella del Southampton, e della sua simpatica moglie Manuela. Qui siamo a casa sua dopo la partita con il regalo graditissimo che mi ha fatto: la sua maglietta autografata! Per la cronaca ha vinto il Southampton 1-0. Adesso è primo con 5 punti di vantaggio sul West Ham.


Siamo andati al centro sportivo del Tottenham.


Avrò contato almeno 8 campi in erba davvero fantastici e uno più bello dell'altro.


Quindi è stata la volta del mitico Stamford Bridge, stadio del Chelsea. L'occasione è stata la partita di Champions League Chelsea-Genk, finita 5 a o per i Blues.
Il cranio sulla destra, sotto la testa brizzolata, è quello di Fabio Capello, CT della Nazionale Inglese.


Il secondo goal di Torres.


Come vi ho spiegato prima, ecco il biglietto e il pass per la Suite dove puoi mangiare, bere, rivedere i goal con tutta comodità.


Last but not least... Eccoci al White Hart Line, stadio del Tottenham.
Questa era il nostro Box.


Una volta "rivitalizzato" potevi goderti la partita nella tribuncina davanti.


Il secondo tempo l'ho visto dentro il box, mi faceva freddo e la partita non era molto esaltante.
Tottenham - Rubin Kazan 1-0, partita valevole per l' Europa League, snobbata un pò anche qui in Inghilterra.


Questo il pass per raggiungere il nostro box.


Per ogni partita le società realizzano un giornalino davvero ben fatto, distributo a circa 4 sterline intorno allo stadio. Ovunque, dalla serie B (Premiership) al campionato (Premier League), dalla Champions League all'Europa League.
Naturalmente oltre all'accredito, per gli ospiti, come nel nostro caso, era inclusa una copia di questo giornalino.


Potrei trarre delle facili e scontate conclusioni facendo il paragone tra il calcio inglese e quello italiano. Non lo farò perchè sarebbe come "sparare sulla Croce Rossa". Posso però dire, a tutti quelli che si lamentano e che guidano e governano il calcio italiano: andate a farvi un giro e magari iniziate, anche solo copiando il modello inglese, ad apportare qualche modifica a quello italiano. I tornelli, visti qualche anno fa in Italia come unica grande e geniale soluzione contro la violenza negli stadi, ci sono anche in Inghilterra, ma, non solo, non sono i principali artefici di questo successo, ma, soprattutto, non trovate mezza fila davanti, al contrario di quelli italiani. Non esistono recinzioni fuori o dentro lo stadio, ed è davvero un piacere andare a vedere la partita. Non è come in Italia che sembra si debba andare in guerra... si va allo stadio per divertirtirsi, godersi la partita nella più totale comodità e farsi anche una bella mangiata, che non guasta mai.
E non è finita qui... To be continued... Stay Tuned!

Ci sentiamo stasera e domani dalle 21 su RTL 102.5 in Due Ganzi Due Ficcanaso con Massimo Caputi.



CLICCA QUI per vedere la canzone che ho scelto questa settimana per la mia rubrica su fiorentina.it

CLICCA QUI per leggere l'articolo che ho scritto sulle differenze del calcio inglese con quello italiano sul sito firenzeviola.it

lunedì 17 ottobre 2011

Sorprese gradite!

Appena arrivato a Milano ho trovato una sorpresa graditissima. Un pacco dalla Ferrero con UMMONTE di roba buona!


Questa estate, durante le dirette al Beach Club, era venuta a trovarci un'attenta ascoltatrice che, sentendomi dire in onda che vivo di Kinder Bueno, Cereali ecc, mi si è avvicinata dicendomi che lei lavorava nell'azienda dei miei sogni... Eva sei stata fantastica!!! In anteprima lo Yogurette un prodotto da testare... ora mi propongo come tester ufficiale della Ferrero...


Nella scatola c'era anche la penna della Nutella... nn spalmabile, ma ad inchiostro... peccato!!!


La sera in onda! Questa foto scattata dal mitico Antonio... E' riuscito a cogliere tutto il mio stupore nel constatare che Caputi era concentrato più sul telefonino che sulla diretta e , come al solito, ho dovuto caricarmi il programma tutto sulle mie spalle...


Incredibile... Caputi non considerava minimamente...


No pazzesco... così nn potevamo andare avanti...


Alla fine , promettendogli un bel pò di torrone colato siamo riusciti a "riaverlo" con noi.
In onda mi sono arrivati UMMONTE di sms di apprezzamento per la mia fantastica felpa dell'UOVO TIGRE. E' della Blomor e fa parte della nuova linea invernale! La Blomor è una giovane azienda gestita da ragazzi giovanissimi e soprattutto con idee molto originali! Fate un giro sul loro sito, troverete molta roba carina e particolare! CLICCA QUI. Ho conosciuto questa marca al Pitti a Firenze, mi è piaciuta subito molto. Mi vedrete spesso indossare le loro magliette e le loro felpe, sono troppo ganze, colorate, ma soprattutto belle.


Per chiudere in bellezza ecco cosa ci ha spedito un ascoltatore, con la scusa che, secondo lui, assomigliavamo ai due tipi della pubblicità... forse Massimo, ma io cosa c'entro... ah ah ah!!!


Per chi ancora nn l'avesse visto, ecco il promo del programma in onda su RTL 102.5



CLICCA QUI per leggere l'articolo di questa settimana su firenzeviola.it

CLICCA QUI per vedere la mia rubrica su fiorentina.it

martedì 11 ottobre 2011

Checco Zalone

Venerdì è arrivato a Firenze al Mandela Forum, con il suo spettacolo RESTO UMILE World Tour, Checco Zalone


Non esagero se vi dico che speravo in una pausa dello spettacolo per far riposare il mio viso...
Ho riso troppo!


Dopo lo spettacolo, che supportiamo come radio, in quanto RTL 102.5 è la radio partner del tour, siamo andati a salutarlo in camerino.
Con Manuel e Ale


A sinistra Claudia, la protagonista femminile dello spettacolo e a destra la Cristiana.


Foto di gruppo... Lele (Chi?), Zalone, la Cri, La Francis, Manuel e accosciato Ale


La Cri, la Francis e Costantino.


Immancabile la foto al pass. Se ancora non siete andati a vederlo, andateci, ne vale davvero la pena...


Questo invece è il nuovo promo del programma:



E per coloro che se lo fossero perso, ecco il trailer del film che abbiamo girato questa estate in Calabria:



CLICCA QUI per vedere le foto del backstage.

CLICCA QUI
per leggere l'articolo di questa settimana su firenzeviola.it

venerdì 7 ottobre 2011

Steve Jobs

Non credo ci sia cosa migliore che ricordare Steve Jobs con le frasi e le cose che ha detto e creato per rendere migliore il mondo in cui viviamo.



"E' più divertente essere un pirata che arruolarsi in Marina."

1984



"Accendi il cervello. Le nuove idee nascono guardando le cose, parlando alla gente, sperimentando, facendo domande e andando fuori dall’ufficio."

Vi ricordate questa parte del film "Forrest Gump"?



"Quando avevo diciassette anni lessi una frase che diceva ‘Se vivi ogni giorno come se fosse l’ultimo, uno di questi giorni avrai ragione’. Mi fece abbastanza effetto, e da allora, negli scorsi 33 anni, ogni mattina mi sono guardato allo specchio chiedendomi ‘Se oggi fosse l’ultimo giorno della mia vita, vorrei fare quello che sto per fare oggi?’. Nel caso la risposta fosse ‘No’ per troppi giorni di seguito, sapevo che dovevo cambiare qualcosa."

Guardate ganzo questo video che gli hanno dedicato nemmeno un mese fa.



"Sono l'unica persona che conosco ad aver perso un quarto di miliardo in un anno... È molto costruttivo per il carattere."


"Sono convinto che circa la metà di quello che separa gli imprenditori di successo da quelli che non hanno successo sia la pura perseveranza."


"Non ci viene data la chance di fare molte cose e ogni cosa dovrebbe essere davvero eccellente. Perché questa è la nostra vita."


"Essere l'uomo più ricco del cimitero non mi interessa... andare a letto la sera dicendo che abbiamo fatto qualcosa di fantastico... è questo che mi interessa."



"L'innovazione distingue tra un leader e un seguace."


"L'unico modo per fare un ottimo lavoro è amare quel che fate. Se non lo avete ancora trovato continuate a cercare. Non fermatevi. Perché prima o poi quando lo troverete, saprete che è quello giusto."


“La morte è con tutta probabilità la più grande invenzione della vita. Ricordarsi che si muore presto è il più importante strumento che io abbia mai incontrato per prendere le grandi scelte della vita. Siete già nudi. Non c’è ragione per non seguire il vostro cuore.”


Ecco cosa ho scritto pochi minuti dopo aver appreso della morte di Steve Jobs:

E' appena morto Steve Jobs.
Padre fondatore di Apple, quella dell'iMac, iPod, iPhone, iPad ecc.
Al giorno d'oggi chi non ha un Mac o qualsiasi cosa con una mela morsicata?
Io, grazie o per colpa di mia madre, ho usato il mio primo mac a 11 anni. Mi lamentavo perchè tutti avevano un PC e io un Mac. Ero 'diverso'. Io avevo il mouse e gli altri no. Loro usavano i comandi per usare il proprio computer, io cliccavo sulle icone. Mi piaceva più il mio, ma non ero "compatibile" con gli altri, quindi volevo il PC. Fortunatamente o sfortunatamente non ho mai avuto un PC (il primo netbookPC me lo hanno regalato due anni fa).
Sarei stato curiosissimo di conoscere dal vivo Steve Jobs. Incredibilmente è stata una delle poche persone che, grazie alle sue intuizioni, ha cambiato e migliorato la vita mia e di molte altre persone.
Raramente ho dovuto riavviare il mio Mac. Non ho mai avuto la necessità di ripartire il mio computer. Ho avuto il mio primo iPod esattamente 10 anni fa, quando ancora nessuno sapeva cosa fosse e lo conservo ancora gelosamente come fosse un cimelio. Potevo usarlo solo con la firewire e solo con un Mac. Ho potuto portarmi in giro tutta la musica che ho voluto. Potevo godere con una bella canzone e deprimermi con una brutta. Leggendo le varie interviste, biografie viene fuori un ritratto non molto bello di quest'uomo così avanti nel capire prima di tutti quali potessero essere le nostre esigenze. Non dimentichiamoci che quest'uomo ha creato la Pixar. La casa di produzione di film d'animazione come NEMO, GLI INCREDIBILI, CARS, UP e molti altri.
Non credo sia importante adesso giudicarlo dal punto di vista umano e comportamentale, ma ascoltatevi questo discorso... ne vale la pena!



"Stay Hungry, Stay Foolish."